Cos'è un impianto antincendio? 

 
L'impianto antincendio è un insieme di apparecchiature elettroniche, elettromeccaniche, idrauliche o di altro genere, allo scopo di prevenire o spegnere un incendio e dare l'allarme.
 
A seconda del tipo di pericolo, cioè del tipo di materiale che potrebbe incendiarsi e della difficoltà per spegnere le fiamme,  si prevedono diversi sistemi, coi seguenti scopi :
1) prevenire l'incendio, cioè evitare inneschi e fiamme, o comunque impedire nel modo migliore che si propaghi nel locale, o peggio che si estenda ad edifici vicini;
2) Impedire che il fumo uccida le persone: limitarlo ad alcuni locali (compartimentazioni) e/o portarlo via dall'edificio (evacuazione o aspirazione fumi)
3) dare l'allarme e far fuggire le persone, chiamare i soccorsi. 
4) spegnere l'incendio, prima possibile.
 

 

Come è fatto ?

 
L'impianto antincendio è diviso in due tipi di protezioni : attive e passive.
 
Le Protezioni Passive sono le Compartimentazioni, cioè pareti, porte e accessori resistenti al fuoco (collari per tubazioni, materassini per canali d'aria, vernici intumescenti, ecc..).
Sono lì, pronte e immobili, per proteggerti dal fuoco.
 
Le Protezioni Attive sono quelle che servono a bloccare l'incendio, a spegnerlo, a dare l'allarme.
  • Pompe per acqua che tramite i tubi, in materiale plastico o in metallo alimentano idranti a manichetta;
  • Serbatoi o vasche di accumulo dell'acqua;
  • Barriere a lama d'acqua;
  • Sprinkler ("spruzzatori") che come una doccia bagnano la zona;
  • Sistemi di Allarme, composti da Rivelatori di Fumo o Calore, collegati a Centraline di Comando, cha danno l'allarme o azionano sistemi automatici